L.A: si spegne dopo una lunga lotta contro il male che lo stava uccidendo, Carlos Ruiz Zafòn, scrittore barcellonese di fama mondiale.

 

Los Angeles, la città degli angeli e dei suoi giochi, proprio come quel libro che scrisse Carlos di Barcellona, che ormai da anni viveva in America.

Carlos Ruiz Zafòn, una delle penne più importanti della letteratura contemporanea, se ne va oggi a soli 55 anni dopo una lotta contro un cancro al colon durata due anni.

A dare la notizia della triste scomparsa è stato il quotidiano spagnolo El Pais. 

Zafòn è stato un autore di grandi best seller, ha raggiunto la notorietà letteraria a livello mondiale nel 2001 con il romanzo "L'ombra del vento", che con oltre quindici milioni di copie vendute è considerato il romanzo spagnolo più diffuso, dopo "Don Chischiotte della Mancia" di Miguel de Cervantes Saavedra.

Seppur ancora giovane, Carlos Ruiz Zafòn lascia all'umanità un importantissimo bagaglio letterario, dove la sua Barcellona traspira, danza e vive tra le pagine delle sue opere.

Le sue opere più importanti sono: Il principe della nebbia, Il palazzo della mezzanotte, Le luci di settembre (tutti e tre inglobati ne La trilogia della nebbia), oltre a L'ombra del vento, Il labirinto degli spiriti e Il gioco dell'angelo.

AdiósCarlos!

Riposa in pace, poiché la tua voce vivrà in eterno attraverso i tuoi libri.